Skip to main content

Hai creato un prodotto e ora vuoi portarlo sul mercato: da dove cominiciare? Dall'ottenere leads! Scopriamo cosa sono e come fare per generarli!

Tempo di lettura: 3 min

La validazione è la fase in cui dobbiamo confermare che l’idea di startup che abbiamo possa concretizzarsi. Per validare definitivamente un’idea dobbiamo ottenere dei dati, o meglio dei leads!

Con questo termine intendiamo la manifestazione di interesse da parte di un utente verso la startup che stiamo validando.

Ottenere lead è uno degli obiettivi fondamentali di tutti gli startupper! Per attirare i nostri utenti target e generare questi dati occorrono:

  • Un’efficace UVP (Unique Value Proposition)
  • Una landing page, ovvero una web page collegata tramite appositi indirizzi che rappresenti la nostra idea di prodotto
  • Tanto traffico sulla pagina!

Ovviamente, la landing creata, dovrà avere un form di raccolta contatti che permetta di trasformare il traffico generato in lead effettivi.

La parola d’ordine per creare una buona landing page è: investire! Questo sia per attirare l’attenzione dell’utente che per credere maggiormente noi stessi nel prodotto.

L’atteggiamento per ottenere lead deve essere lo stesso che abbiamo nel momento in cui interroghiamo i nostri clienti target. Dobbiamo essere propositivi e fare cose che non scalano.

Ad esempio:

  • Posta il prodotto in community relative al tuo settore
  • Posta il prodotto su piattaforme dove vengono scoperti e discussi nuovi prodotti
  • Regala il prodotto ad eventi o a community
  • Partecipa come speaker a meetup del tuo settore per presentare il progetto
  • Manda inviti diretti a provare il prodotto tramite i social

Attenzione alle differenze

Una cosa importante da tenere a mente è che la landing page è ben diversa dal website (ricordiamo che siamo ancora in fase di validazione!).

Il website ha obiettivo informativo, mentre la landing deve convertire gli utenti e, quindi, non può non avere alcuni elementi chiave:

  • La UVP bella in grande e in alto
  • Un sottotitolo che specifica il concetto della UVP
  • Un modulo contatti
  • Delle immagini che catturino l’attenzione

Misurare ogni cosa

Con i lead che otteniamo dobbiamo riuscire a misurare la domanda dei clienti e il loro profilo. Possiamo arrivare a due tipi di domande:

  • Latente: il cliente è in generale interessato nonostante non cerchi attivamente la soluzione al problema.
  • Consapevole: il cliente cerca attivamente di risolvere il problema.

Il tipo di domanda del cliente ci servirà per validare.

Massimizzare il ROI

Bisogna essere affamati e massimizzare il numero di lead aumentando il traffico sulla landing page e soprattutto facendo crescere il tasso di conversione degli utenti che visitano la pagina (CRO, conversion rate optimization).

L’obiettivo è fare tutto ciò che è in nostro potere affinché compilino il fatidico modulo contatti! Tutto parte sempre dalla value proposition e dall’impatto che essa ha sull’utente.

La UVP deve essere in linea con i clienti target che abbiamo individuato e colpire dritto ai loro bisogni, spiegando con chiarezza la soluzione che proponiamo.

Hai una startup o ti piacerebbe avviarne una?

Scopri i nostri programmi di formazione e pre-accelerazione per startup!
Farai parte della nostra community di folli innovatori, avrai a disposizione mentorship e formazione di qualità per realizzare le tue idee, accederai a sconti esclusivi sui migliori tools e potrai partecipare ai nostri Corporate Startup Program, avvincenti sfide di innovazione lanciate da grandi aziende e multinazionali.

SCOPRI DI PIU'

Diffondi il verbo degli innovatori folli: condividi l’articolo con i tuoi amici!