Skip to main content

Fondo Imprenditoria Femminile 2022

Tempo di lettura: 4 min

IL DECRETO

Con il Decreto Interministeriale del 30 settembre 2021 è stato istituito il Fondo Imprenditoria Femminile. Il Fondo mira a sostenere le Imprese a prevalente partecipazione femminile, da costituire o già costituite e le lavoratrici autonome in possesso di Partita Iva o che intendano aprirla.

Per imprese a prevalente partecipazione femminile si intendono le società di persone in cui il numero delle donne socie rappresenti almeno il 60% dei componenti della compagine sociale e, nelle società di capitali, le donne posseggano almeno i due terzi delle quote di partecipazione.

BUDGET STANZIATO

Il Budget stanziato è pari a 400 milioni di euro e gli incentivi per singola attività possono arrivare fino ad un massimo di euro 400/m al netto di IVA, attraverso un mix per progetto di contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso zero.

Le modalità di agevolazione sono definite a seconda dell’importo richiesto e “dell’anzianità” delle imprese. Possono accedere società o p.iva anche non ancora costituite che, in caso di vittoria del bando, dovranno costituirsi entro 60 giorni.

CHI PUO’ USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI?

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento per la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile relativi a:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore
  • commercio e turismo

Sono ammissibili alle agevolazioni:

  • immobilizzazioni materiali: impianti, macchinari, e attrezzature nuovi di fabbrica;
  • immobilizzazioni immateriali;
  • servizi in cloud funzionali ai processi portati della gestione aziendale;
  • personale dipendente a tempo determinato o indeterminato assunto dopo la data di presentazione della domanda;
  • esigenze di capitale circolante: materie prime, sussidiarie, materiali di consumo, servizi ordinari, godimento di beni, spese di noleggio, canoni di leasing, oneri di garanzia per anticipi;

La procedura di richiesta agevolazioni sarà fatta nella modalità “a sportello” fino ad esaurimento delle risorse, quindi sarà FONDAMENTALE preparare la documentazione prima del termine di presentazione, che verrà definito con un successivo provvedimento.

Inoltre saranno oggetto di punteggio aggiuntivo quei progetti che prevedono lo sviluppo o l’utilizzo di alta tecnologia. Per progetti ad alta tecnologia si intendono progetti caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e mirati a offrire prodotti, servizi o soluzioni che valorizzano in termini economici i risultati della ricerca scientifica oppure che incorporano/utilizzano conoscenze scientifiche e ingegneristiche avanzate (ad esempio: robotica, biotech, materiali di ultima generazione, big data, intelligenza artificiale, blockchain, machine Learning,..); oppure che utilizzano in maniera estesa tecnologie a supporto dei processi di ideazione, produzione, logistica o commercializzazione dei prodotti o servizi dell’impresa.

COME POSSIAMO AIUTARTI?

Il nostro Partner di Finanza Agevolata è disponibile per informazioni e chiarimenti, potete contattarlo a finanza_agevolata@errecilex.it o o visitare il loro sito https://www.errecilex.it/ per questa opportunità di finanziamento!

Sei un investitore alla ricerca di progetti validi in cui investire?

Esplora i migliori progetti in crowdfunding, supportati sin da prima del lancio dal team di Peekaboo!

Preparati a raccogliere più di €100.000 in 12 settimane

L’unico programma in cui troverai supporto dedicato e tanti strumenti per prepararti al meglio alla raccolta.

Diffondi il verbo degli innovatori folli: condividi l’articolo con i tuoi amici!